Blog dei casi clinici di AGOPUNTURA - dr. Dante De Berardinis

17 MAG 2018
3

Disfunzione erettile

Uomo di 40 anni, viene a visita per disfunzione erettile.

Il problema è iniziato 4 anni fa nel periodo in cui era preoccupato per le pratiche del  divorzio.

Molto ordinato e psicologicamente molto sensibile alle ingiustizie

Non erezioni notturne, minzione difficoltosa.

Insonnia con difficolta ad addormentarsi e poi risvegli frequenti durante la notte.

Ex atleta  ma anche  adesso pratica  tanto sport.

Nessun problema organico accertato da visita specialistica, esami ematochimici e da un ecodoppler penieno.

 

Diagnosi

  • Deficit della funzione ministeriale del Polmone

 

Terapia

  • KI22, Bu Lang

 

Andamento clinico

Dopo due sedute il pz riferisce che la minzione va molto bene, ha avuto erezioni notturne che erano scomparse da 4 anni. Il sonno va molto meglio ed è un sonno ristoratore. Molto meglio la disfunzione erettile ma solo per pochi giorni.

Alla 3° seduta aggiungo il punto PC2 che in genere uso nei problemi psicologici che influenzano la sfera sessuale. Succede la stessa cosa: attività sessuale buona per una settimana ma poi tutto torna come prima.

Alla quinta seduta decido di trattare i punti per il cosiddetto “sblocco articolare” che il monaco Jeffrey Yuen consiglia quando la terapia con i Luo non è efficace.

Terapia:

  • ST5
  • ST13
  • ST31
  • LI15

Il risultato è sorprendente. Dopo 15 giorni il paziente torna e racconta che “si è sbloccato tutto” sembra (ma usa gli scongiuri) che sia tornato tutto come prima del divorzio.

 

Considerazioni

In questo caso si poteva usare anche il punto Luo del Polnone, LU7, che tratta tutti i problemi conseguenti a lutti, separazioni ecc. ma nel paziente era troppo evidente un problema della funzione ministeriale del Polmone con i sintomi caratteristici di ordine e giustizia ma anche dalla particolare attitudine a praticare sport che è una caratteristica dei soggetti di costituzione Metallo.

 

Conclusione

Il caso è molto interessante perché apre uno spiraglio ad ogni agopuntore quando capitano  quei pazienti che hanno un beneficio con la terapia dopo ogni seduta ma il miglioramento è solo temporaneo. E il miglioramento temporaneo si ripete ogni seduta.

La stessa cosa mi è successa con una signora di 45 anni affetta da depressione che era iniziata  dopo la morte della madre. Il trattamento con LU7 e LU10 migliorava la situazione per tre\quattro giorni poi tutto tornava come prima. Dopo lo “sblocco articolare” si è sentita “tutta nuova” diceva di aver  accettato la morte della madre. Ed è guarita.

Dante De Berardinis

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

  • Spesso si tratta il sintomo (la cima) e non la causa (la radice). Dopo alcune sedute il paziente, pur avendo avuto un miglioramento iniziale, peggiora. In questi casi bisogna rivedere il tutto. Mi preoccupa meno il peggioramento iniziale (simile a quello omeopatico) , dovuto spesso ad una eccessiva manipolazione dell’ago, ma, spesso, indice che siamo sulla strada giusta. Ciao

    Giuseppe
    - 03/06/2018
  • Forse!

    Dante De Berardinis
    - 18/05/2018
  • Forse usando prima cinabro sacrale seguito da Chongmo con stimolazione yangmin
    Poteva dare risultati

    Stefano
    - 17/05/2018

Aggiungi commento