Blog dei casi clinici di AGOPUNTURA - dr. Dante De Berardinis

18 LUG 2018
1

Lombalgia ST2

Nell’ambito della medicina generale, come medico di base, ho trattato con successo immediato  alcune lombalgie con il punto ST2 omolaterale.

La d.ssa Agnese Valentini racconta che nella MTC (Medicina Tradizionale Cinese)   spesso si usa il punto ST2 per le lombalgie ma a volte è efficace altre no. Nella nostra esperienza risulta sempre efficace se la lombalgia ha le caratteristiche sintomatologiche del meridiano curioso Ren Mai:

  • Lombalgie trasversali sulla linea passante per il punto GV3, a volte monolaterali, insorte apparentemente senza motivo.
  • Il dolore peggiora nell’atto di alzarsi dal letto o da una sedia e poi migliora leggermente.

Sappiamo che il Ren Mai,  trattato con i punti LU7 e CV2, è molto efficace nella lombalgia acuta o “colpo della strega” che insorge senza sforzo particolare,  che insorge magari nel raccogliere una penna dal pavimento o altro movimento abituale. In genere il dolore migliora e scompare in tre o quattro giorni. Abbiamo notato che con l’aggiunta del punto ST2 il dolore  scompare o viene  attenuato del 90% (!), già a fine seduta.

Possibili spiegazione dell’azione del punto.

La d.ssa Ilenia Spallino, durante una lezione della nostra scuola di Udine sui punti del MP dello ST, citava il testo del Soulié de Morant attribuendo al punto ST2 la funzione  di “disperdere il Ren Mai”. Nessuno dei presenti , compreso io, aveva capito quest’affermazione. Un’altra relazione tra Ren Mai e ST2 lo troviamo nel tragitto di un ramo secondario del  meridiano che dal punto CV24 sale al punto ST1 passando per il punto ST2.

Di seguito riporto un breve studio del punto ST2.

Studio del punto ST2, Si Bai.

Il nome

  • Si: numero 4,
  • Bai: colore bianco, chiaro, vuoto, puro.

Il nome “Bianco” richiama a una relazione con il Polmone e con i Tan. Indica la sua funzione nel trattare gli accumuli di Tan agli occhi e forse anche agli altri organi di senso.  

Il “bianco” può anche evocare il fantasma, l’incapacità di lasciare andare i morti o di lasciare andare le cose da un punto di vista emotivo perché il colore bianco si ricollega al Polmone e il Polmone è il lasciare andare, la capacità di abbandonare. Questo potrebbe far riferimento qualcosa che non viene eliminato e viene messo il latenza e sappiamo che la zona lombare è un  luogo importante di latenza.

Il nome “quattro” fa riferimento ai 4 Tan: umidità, freddo, vento, muco. Ma potrebbe indicare anche una relazione con i quattro arti che sono comandati classicamente dalla Milza e fanno riferimento alla modalità di agire nel mondo.

Jeffrey Juen dice: “Se non ci riusciamo il calore rimane nell’occhio e possiamo avere congiuntivite, quindi gli occhi si arrossano, il nome del punto ST2, Quattro Bianchi si riferisce alle quattro zone bianche che troviamo sopra sotto a sinistra e a destra dell’iride”.

Funzioni

  • Tonifica stomaco e Intestino Tenue
  • Espelle il vento, elimina il calore
  • Permealizza i meridiani
  • Vivifica i Luo
  • Libera l’energia del Fegato e favorisce la Vescica Biliare[1].
  • Disperde il Ren Mai CV (Soulié de Morant)

Sintesi dei sintomi descritti dai testi classici

  • Occhi arrossati, dolorosi, vista annebbiata, emeralopia
  • Occhi deviati
  • Cefalea, vertigini, nistagmo
  • Spasmi del facciale e di tutti i muscoli del viso
  • Ronzii, sordità
  • Incapacità di lasciare andare i morti o di lasciare andare le cose da un punto di vista emotivo (eventualmente associato al punto chiave di Ren Mai, LU7)

E’ curioso che in nessun testo abbiamo trovato il sintomo “lombalgia”!

Ossevazione

Alcuni punti della faccia  hanno un’azione terapeutica a livello lombare:

  • BL2, tratta le lombalgie. Non ho esperienza personale ma Jeffrey Yuen lo indica con questa funzione
  • SI18, (nostra esperienza) è un punto spettacolare nel trattare il dolore sacro-iliaco (molte volte resistente a tutto)  e anche questo ad effetto immediato.
  • ST2 lo abbiamo appena descritto.

Resta da ricercare e studiare altri punti viciniori e scoprire se anche questi abbiano una certa azione a livello lombare.

A voi lettori l’onore di segnalare nei commenti se l’efficacia di questi punti è confermata e se  altri punti della zona sono efficaci nelle lombalgie e,  se efficaci, comunicare le caratteristiche delle lombalgie in modo da poter rendere l’esperienza ripetibile.

 Dr. Dante De Berardinis

 


[1] Alcuni anni fa portai al congresso della Società Italiana di Agopuntura tre casi clinici di pazienti affetti da retinopatia sierosa centrale risolti con la tecnica radice-nodo dello Jue Yin (con LR1,  CV18) + ST2.

Commenti

  • Giovane uomo di 38 anni trattato con ST2 per lombalgia a barra insorta dopo sollevamento pesi. A fine seduta dolore completamente scomparso.

    miriam
    - 19/08/2018

Aggiungi commento

7 GIU 2018
2

Shock settico e agopuntura

Il caso clinico di oggi è uno shock settico. Per comprendere meglio i meccanismi fisio-patologici abbiamo invertito l’ordine della descrizione. Prima abbiamo riportato un brano tratto da un seminario del monaco taoista Jeffrey Yuen sui Meridiano Principale (MP) del TH (Shu Shao Yang) e poi abbiamo descritto il caso clinico. (Si consiglia di leggere prima il brano del monaco poi il caso clinico e poi ancora di rileggere la ...
Continua a leggere

Altri post

Disfunzione erettile

Neurologia in agpuntura