Blog dei casi clinici di AGOPUNTURA - dr. Dante De Berardinis

22 GIU 2017
2

Ramo vertebrale del Chong Mai

IL SANGUE HA BISOGNO DI YANG

o LA TERZA BRANCA DI CHONG MAI

 Motivo della consultazione:

Donna di 43 anni con dolore acutissimo intercostale a sinistra a livello di D8, comparso una mattina dopo che il giorno prima aveva lavorato in giardino e aveva sentito vento freddo. Dolore intenso, non risponde ai FANS né al paracetamolo,   le impedisce la posizione supina e sul fianco sinistro,  aumenta di notte e la sveglia obbligandola a muoversi, intenso ancora di mattina, poi si affievolisce.

Fa dapprima una trattamento fisioterapico che peggiora il dolore.

 

Altri sintomi:

L’avevo già trattata nel 2005 per un’anemia da emorragia di origine ginecologica, aveva risposto molto bene al BL 17 anche moxato e per un altro episodio di dolore intercostale sempre sinistro, ma meno intenso e invalidante,  che si era risolto con agopuntura.

Mi racconta di un terzo episodio , insorto dopo tosse persistente, durato settimane e peggiorato da frattura costale per stimolo modesto.

Ha avuto almeno 5-6 gravidanze sempre con problemi di minacce di aborto, solo 3 andate a buon fine con cerchiaggio, le altre terminate troppo presto (una con bambina nata morta verso l’8° mese)

Ora fa una vita molto stressata , cercando di conciliare il lavoro coi tre figli Negli ultimi 9 anni ha rinunciato malvolentieri allo sport,  cerca di tenere tutto sotto controllo con fatica.

 Diagnosi:

  • Ramo vertebrale del Chong Mai

 Terapia:

La prima volta trovo Ashi su BL 17, lo pungo con BL 12  per espellere il vento.

PC 9 omolaterale (l’avevo sentito dai francesi per dolori costali anche da fratture e una volta mi ha funzionato)

GB 36 per dolori costali

Sta peggio per due giorni, poi forse un po’ meglio.

Nel frattempo viene manipolata da altro fisioterapista che la trova molto rigida a livello toracico

Ne parlo con Giulia che sta leggendo  le branche di Chong Mai e le viene in mente la terza (ramo vertebrale)  che " muove lo yang qi per rinforzare il sangue che causa dolore quando è stagnante o insufficiente"

Leggendo, mi sembra calzi a pennello:

-       dolori intrattabili, Bi da  stasi di sangue

-       consumo di Yang per TENERE mentalmente

-       difficoltà a SOSTENERE dal punto di vista ginecologico

-       problemi sfinterici (si era stupita di avere avuto quella mattina un episodio di perdita di urine!)

-       rigidità lombare (si era bloccata a livello lombare a Natale, poi dolori cervicali)

-       fratture (!)

-       "mantiene le cose a posto mentalmente a spese dello yang"

Le pungo allora SP4, ST30,  GB 26, CV 2, GV 4 e GV10, BL 17 e BL11

(Non ho fatto vibrare l’ago e ho tenuto gli aghi solo 25 min, non come consigliato dalla Stermann)

 Andamento clinico:

Da subito sente beneficio,  il dolore è minimo, non le impedisce di dormire, dopo una settimana mi dice "mi sento guarita"! Il sollievo le ricorda la sensazione di “forza” che ha sentito anni prima col trattamento di BL 17.

Incuriosita dal trattamento, ne parliamo e coglie la possibilità di cambiare qualcosa nella sua vita, ha intenzione di ricominciare con un po’ di attività fisica.

 Discussione:

Secondo gli insegnamenti di Jeffrey Yuen, Chong Mai ha cinque traiettorie,  tre ascendenti e due discendenti, ciascuna con funzioni diverse.

(da Advanced Acupuncture)

“La terza traiettoria di Chong Mai muove lo Yang per rinforzare il Sangue che quando è stagnante o insufficiente causa dolore. Ha un impatto sui punti Shu della BL che iniziano a BL 17 perciò tratta la stasi di sangue e il dolore di accompagnamento che si sviluppa quando il fegato è teso per il freddo o per il deficit di sangue. Il fegato è allora incapace di controllare il libro fluire del Qi nei muscoli lisci, in particolare l’utero.”

 

Paola Baldini (Aosta) pmbaldini@inwind.it

 Giulia Borney (Rapallo, GE) diantoni@libero.it

Commenti

  • É sempre interessante seguire i casi clinici e le varie applicazioni, tuttavia dall’anamnesi a me sembrerebbe un problema legato più ad un attacco del mtm di Vescica...

    Vincenzo Garaffa
    - 22/06/2017
  • Bello, il Chong mi eccita sempre, specialmente la branca vertebrale, la meno usata usualmente.
    é interessante per la Bi della colonna...

    Marvi
    - 22/06/2017

Aggiungi commento