Blog dei casi clinici di AGOPUNTURA - dr. Dante De Berardinis

24 OTT 2012

Completare una scelta

Completare una scelta

Amenorrea

Una ragazza di 25 anni chiede di essere trattata con agopuntura per amenorrea da un anno e mezzo.

Non vuole assumere una terapia ormonale consigliata da un ginecologo.

Racconta spontaneamente che nellla sua vita aveva iniziato mille cose senza averle portato a termine: corso di pianoforte, aveva cominciato a frequentare una scuola poi aveva cambiato e adesso non riesce a finire l’università.

Altri sintomi

Dolore lombo-sacrale

Dermatite atopica

Bulimia da un anno iniziata dopo due anni di  anorressia mentale. Comunque i disturbi alimetari sono iniziati in maniera subdola all’età di 15 anni.

Non ricorda traumi e comunque nessun problema psichico che abbia scatenato la sintomatologia.

Alvo stitico con feci dure e piccole.

 

Diagnosi

Alterazione della funzione ministeriale del piccolo intestino.

Terapia

  • St 24

Andamento clinico

Flusso mestruale normale dopo tre giorni dalla prima seduta

Gli altri sintomi sono rimasti invariati

 

Discussione

Una diagnosi generale ed unica come dovrebbe fare un buon agopuntore non è facile.

 Come conciliare, infatti, la bulimia-anorressia con la dermatite atopica, con l’amenorrea?

Quale modello scegliere(meridiani?, Zang-fu?

Quando vi sono dei sintomi così profondi come il sangue (amenorrea, dermatite) ma  il paziente non riesce a trovare nella memoria un evento traumatizzante addirittura dice di non aver mai avuto problemi e che nella sua vita tutto è andato per il meglio, probabilmente ci troviamo di fronte ad un paziente che ha messo in latenza nella Yuan Qi  ciò che gli è successo, lontano dalla coscienza.

Vi sono due meccanismi[1] che sono in relazione con la Yuan Qi:

  • I meridiani Distinti (Jing Bie)
  • I meridiani curiosi (Qi Jing Ba Mai)

I sintomi descritti non fanno intravvedere un meccanismo autoimmune per cui escludiamo i meridiani distinti  mentre la comparsa dei sintomi alla pubertà ci indirizzano verso la scelta di un curiosio ed in particolare del Chong Mai.

La scelta di trattare il Chong Mai solo con il punto St 24 è stata dettata  dal sintomo specifico di “iniziare mille cose e di non portarle a termine” infatti il compito del piccolo intestino come descritto nel cap. 8 del So Wen e di “far frutttificare”, di portare a termine la digestione. Le feci caprine, piccole e secche sono un altro segno di non potae a termine nela maniera fisiologica.  Il piccolo intestino fa la seconda scelta degli alimenti e poi la deve completare, portare a termine sia a livello di alimenti che di scelte di carattere psichico.

Per ora (alla seconda seduta) gli altri sintomi sono rimasti invariati. Aspetterò due sedute ancora e, se la situazione non cambia,  poi sarò costretto ad aggiungere gli altri punti del Chong Mai: Sp 4, St 30, PC 6.


Dante De Berardinis

Aggiungi commento